cera persa cappa e colata

cera persa cappa e colata

cera persa cappa e colata

Cera persa cappa e colata

Continuiamo a descrivere il meravigliosa tecnica della cera persa, tecnica che consente di creare meravigliose sculture in bronzo.

Il terzultimo step per realizzare una meravigliosa statua in bronzo consiste nell’armare con mattoni e ferro la tonaca, creando la cosiddetta cappa che renderà più resistente la struttura durante la colata di bronzo fuso.
Questo passaggio rappresenterà, appunto, il penultimo step di realizzazione della nostra opera in bronzo.

La cappa di mattoni risulta armata attraverso una legatura fatta di piastre di ferro che rendono anche più elastica la cappa stessa.

Infatti, quando il bronzo fuso colerà nell’intercapedine lasciata dalla cera persa, provocherà uno shock termico notevole che potrebbe lesionare o addirittura crepare la cappa stessa.

La nostra fonderia studia ed applica da oltre un secolo i metodi migliori per ottere una cappa elastica e resistente che possa consentire una colata in tutta sicurezza che dia vita ad una scultura in bronzo già molto vicina al risultato voluto.

Cappa, tonaca e anima vengono posti nel punto più basso della fornace, dove colerà il bronzo.

Si procede poi con l’operazione più importante la colata di bronzo.

Se la colata non viene eseguita con precisione chirurgica si rischia di vanificare tutto il lavoro fatto fin ora.

Una singola bolla d’aria, una crepa nella tonaca o nell’anima possono causare la colatura del bronzo verso l’esterno della tonaca stessa, dando vita, nel migliore dei casi, a protueranze o a buchi inaspettati nella statua che stiamo scolpendo.

Per questo la colata deve avvenire in un tempo sufficientemente lungo.
I mastri fornaciai della nostra fonderia controllano istante per istante la colata, regolando con maestria unica il flusso del bronzo. Questo ci consente di essere leader nella fusione a cera persa, tanto che alcuni artisti, come il maestro Paladino, prediligono la nostra fonderia per realizzare le loro sculture.

Lentamente, lentamente, lentamente; il bronzo scorre, toccando la terracotta di anima e tonaca raffreddandosi.

Il bronzo non deve irrompere ma forgiarsi pian piano senza colare.

Un altro inconveniente che però può accadere durante la colata può essere il raffreddamento precoce del bronzo che può dar vita a dei grumi nella scultura bronzea stessa.
I nostri mastri fornaciai riescono abilmente ad evitare questo problema regolando il flusso del bronzo fuso cominciando a velocizzare la colata quando il bronzo fuso comincia a penetrare maggiormente nelle intercapedini raffreddandosi leggermente.

L’aumento del flusso di colata riscalda anche il bronzo liquido più lontano, evitando la formazione dei suddetti grumi bronzei.

Ne troppo lenta, ne troppo veloce, la colata è un arte nell’arte, qualcosa che solo l’esperienza può perfezionare.

Così si concludono la terzultima e la penultima fase della scultura bronzea:

cera persa cappa e colata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

No Comments

Post a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.