Fontane artistiche italiane

Fontane artistiche italiane

Per fontana s’intende una composizione architettonica o scultorea destinata a ricevere acqua da sorgenti naturali o artificiali e a distribuirla in vario modo sia per uno scopo utilitario che per una funzione estetica, quale l’arredo di centri urbani, piazze, giardini, parchi e ville.

In origine il termine “fontana”, nel suo significato classico, corrispondeva alla sorgente stessa e appariva agli antichi come un sacro dono della divinità, identificandosi molto spesso con la divinità stessa, divenendo luogo di venerazione e di culto come la famosa fonte di Apollo a Cirene.

Testimonianze delle prime fontane monumentali greche sono state trovate oltre che nella migliore tradizione letteraria anche nelle scene rappresentate sui vasi greci che hanno permesso di tracciarne la loro evoluzione stilistica e gli sviluppi delle tecniche di costruzione.

Nel periodo Rinascimentale, hanno avuto la loro massima importanza a causa dello svilupparsi delle  corti signorili le quali amavano arredare piazze, ville e palazzi arricchendoli di ogni genere di composizioni architettonica e scultoree in cui l’acqua  talora rappresentava  un pretesto, talaltra il principale elemento.

Generalmente venivano collocate al centro di cortili o di piazze o di giardini, composte da vasche sovrapposte, sormontate e sostenute da motivi di ogni sorta di elemento, dai quali con originalità di trovate ora araldiche ora mitologiche ora semplicemente decorative, sgorgavano i getti e gli zampilli d’acqua.

Le fontane più ammirate dell’intero panorama mondiale sono senza dubbio le fontane che sorgono nelle nostre città, ricordiamo la Fontana del Nettuno nel cortile del Palazzo Vecchio a Firenze, quelle delle Tartarughe e la Fontana di Trevi a Roma, oltre alla Fontana dei Quattro fiumiPiazza Navona a Roma, nelle quali l’elemento figurativo ha la massima importanza, sia come motivo nell’insieme della composizione, sia come opera di scultura. Tra le fontane composte invece di elementi puramente architettonici e decorativi, ricordiamo le due fontane gemelle berniniane in piazza S. Pietro a Roma, dai ricchissimi getti d’acqua.

L’antica Fonderia G. Di Giacomo ha la cultura e la conoscenza delle più svariate forme d’arte e  grazie alla sua secolare operatività  nel settore artistico-scultoreo, ha saputo dimostrare il proprio talento nella creazione di

 

fontane artistiche italiane

 

come la  Fontana della sirena posta all’interno della Stazione Centrale di Napoli, dove ha  racchiuso, negli elementi scultorei, tutta la plasticità ma anche la capacità di una definizione spaziale interna, protesa ad allacciare immediate relazioni percettive con lo spazio urbano, sostenuti da approfonditi studi e da precise tecniche di realizzazione.

Un rapporto reso ancora più forte dalla profonda conoscenza degli antichi metodi di lavorazione e del rigore professionale che distingue l’Antica Fonderia Artistica G. Di Giacomo che ha dato vita ad un progetto innovativo dove arte e architettura si uniscono in un legame inscindibile.

 

Fontana della sirena

Fontana della sirena

 

 

 

 

 

 

 

We comunicate

No Comments

Post a Comment

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.