Lavorazione del bronzo

Lavorazione del bronzo: fusione e laminatura

L’uso di bronzo risale a circa 5000 anni fa. Questo importante metallo è costituito da una lega di rame e stagno in proporzione che varia leggermente, ma può essere normalmente considerata in nove parti di rame e una di stagno. Altri ingredienti che si trovano talvolta sono più o meno accidentale. Il risultato è un metallo di colore marrone in grado di essere lavorato a colata.

Si tratta di un antico processo che permette di adattare il materiale fuso a qualsiasi stampo.

Il processo di fusione è la tecnica più primitiva ed impiegata nel corso dei secoli, descritta anche dal monaco Teofilo e da Benvenuto Cellini.

A questo processo si aggiunge anche la laminatura, ovvero una lavorazione che dona al bronzo la particolare doratura che lo contraddistingue e rende l’oggetto realizzato, unico e irripetibile.

Biga Romana. Autore sconosciuto, Bronzo misure in cm 74x34 altezza cm 47, patina verde scuro_1

L’Antica tecnica della

L’Antica Arte del

Realizzazioni e progetti

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.